Lettera aperta a Nazareno Strampelli

Ciao Nazareno, essendo scomparso da parecchi anni di certo non mi potrai rispondere ma, ne sono sicuro, potrai ascoltarmi. Forse sarò irriverente ma ho deciso di darti del tu. Quando ho letto per la prima volta la tua storia sono sinceramente rimasto sconcertato perché non pensavo che l’altruismo, il senso della famiglia, l’umanità ed il senso dello Stato potessero ancora esistere. Tra le tante cose che mi hanno colpito c’è sicuramente il non aver mai … Continua a leggere

La PAC verrà dimezzata per migrare nell’Est Europa, ma i Sindacati dormono

Siete pronti a rinunciare al vostro sostegno al reddito? La PAC che noi agricoltori percepiamo è oramai al tramonto. Mentre le trattative politiche sono di fatto iniziate, le sindacali italiane iniziano a fare dei primi timidi tentativi per dire la loro; giustamente perchè scendere in piazza vista l’imminente scadenza elettorale? In altri Paesi, come per es. la Francia, si sarebbe scatenata la rivolta agricola per le strade e davanti alle Istituzioni repubblicane. Da noi invece … Continua a leggere

L’agricoltura eroica dimenticata da Martina

Come può un Ministro incapace sostenere e promuovere il territorio? Io capisco che le Istituzioni debbano essere rispettate ma sinceramente difendere l’indifendibile è cosa assai ardua. Nel leggere l’articolo de La Stampa appare evidente che tanto prima le elezioni di primavera apporteranno un ricambio sostanziale in Via XX Settembre tanto maggiori saranno le probabilità del ritorno della serietà e del buon senso. Fu un anno e mezzo fa, durante la presentazione di un libro. Si … Continua a leggere

Gli agricoltori non si meritano di andare in pensione a 67 anni

Pensatela come volete ma noi riteniamo che gli agricoltori e i pescatori non si meritino di andare in pensione a 67 anni, o peggio a 70. Sicuramente starete pensando che vogliamo difendere degli interessi di parte ma, se anche fosse, riteniamo folle pensare che la dura vita dei campi e in mare possa essere trattata con tanta leggerezza. Non esistono ferie, non esistono orari certi, non esistono feste; condizioni di vita quotidiana assolutamente diverse da … Continua a leggere

Coldiretti finalmente ammette di tifare per gli industriali. Cade un’altra maschera

I media ci raccontano di una Coldiretti amica dei consumatori e grande difensore dei diritti del popolo agricolo, praticamente, detto in termini gastronomici, la favola del “Mulino Bianco”. Dopo la raccolta di donazioni per l’Africa, dopo la raccolta di denaro per i viticoltori californiani, giusto per disprezzare a piene mani i nostri operatori in difficoltà, assistiamo all’esplicita alleanza con gli industriali. Non ci credete? Pensate che questo paradosso non possa capitare? Provate a leggere l’articolo … Continua a leggere