Il colore della frutta e della verdura è un’indice della presenza di sostanze che hanno effetti positivi sul nostro organismo. Quali? Facciamo il punto!
Il colore rosso indica spesso la presenza di antociani e licopeni che hanno le funzioni di:
-aiutare a ridurre il rischio di aterosclerosi e di alcuni tumori;
-abbassano la pressione e i livelli di colesterolo LDL;
-combattono le sub-infezioni e rafforzano le articolazioni;
-potrebbero supportare la memoria e le funzioni cognitive.
I colori blu e viola possono indicare la presenza di resveratolo e antociadine che hanno le funzioni di:
-migliorare le difese immunitarie;
-possano facilitare la digestione;
-abbassano i livelli di colesterolo LDL;
-sono associate a minor rischio di ictus e di alcuni tumori.
La varie tonalità di verde segnalano la presenza di clorofilla che ha la funzione di:
-ridurre la pressione e il colesterolo LDL;
-attivare il senso di sazietà;
-possono aiutare la vista e le difese immunitarie;
-sono associate a un minor rischio di tumori.
Il colore bianco caratterizza alimenti ricchi di antociani e alicina che hanno la funzione di:
-abbassare il colesterolo;
-ridurre la pressione arteriosa;
-sono associati a un minor rischio di tumori allo stomaco.
Il colore giallo può indicare la presenza di luteina e zeaxantina che hanno le funzioni di:
-proteggere gli occhi, in particolare possono ridurre i rischi di degenerazione maculare;
-rafforzano il sistema immunitario.
Il colore arancione è dato da carotenoidi, bioflavonoidi, acido citrico che hanno la funzione di:
-migliorare l’efficienza del sistema immunitario;
-possono ridurre il rischio di alcuni tumori;
-proteggono le capacità cognitive;
-riducono il rischio di crampi.
I colori della natura proteggono la nostra salute.

Dr. Nicola Gozzoli
Presidente Insieme per la Terra

Fonte: Modus

Pubblicità

Condividi su

Leave a comment