Adotta una pianta “Cipolla Egiziana”. Un progetto di interesse e tutela della biodiversità che parte dalle nuove generazioni.

Oggi diamo voce al progetto “Adotta una piantina di Cipolla Egiziana” un interessante progetto di R&B Agricoltura  rivolto ai bambini e alle scuole.
<<Il nostro scopo principale con il progetto “Adotta la cipolla egiziana”,  – spiega Marco Damele di R&B Agricoltura –,  è quello di trasmettere e far conoscere alle nuove generazioni la biodiversità presente anche nei nostri orti attraverso questo raro ortaggio  coltivato nei terreni liguri da moltissimi anni, far comprendere ai bambini l’importanza dell’agricoltura e il valore assoluto che la tutela e la conservazione delle specie vegetali antiche rappresentano per l’uomo.  Far capire che il desiderio sempre più crescente di cibi genuini costa fatica, sudore e ore di lavoro. Ma c’è soddisfazione a condividere l’amore per la terra e mangiar ciò che si coltiva con le proprie mani conoscendo la tradizione e la cultura storica  che rappresenta in questo caso la cipolla egiziana.>>
Le Cipolle egiziane, cipolle vivipare o cipolle invernali (Allium cepa viviparum)  sono piante rustiche e perenni presenti Liguria a testimoniare l’importanza agronomica e storica che la loro coltivazione aveva nel passato. Sono piante ultraresistenti, è possibile coltivarle praticamente dappertutto resistendo anche ad inverni molto rigidi, con temperature anche di molti gradi sotto lo zero. “La madre di tutte le cipolle” così definita da Libereso Guglielmi, distribuita in migliaia di esemplari da oltre un anno in tutta Italia  è apprezzata per il suo valore nutritivo e la facilità di propagazione e adattamento ai nostri terreni, dal mare alla montagna. In questi anni abbiamo provato a studiarne oltre che le caratteristiche anche l’adattabilità  evidenziando pochissime differenze di crescita.
Questi bulbi non hanno bisogno di particolari concimazioni o trattamenti chimici, è possibile quindi coltivarle anche in vaso, nelle fioriere in terrazzo o sul balcone. 
Oltre 500 piante sono state trapiantate nei vasetti per iniziare questa forma di condivisione impostata alla curiosità e al bisogno necessario  di conoscenza ed esplorazione dei bambini e non solo. Ogni piantina  donata riporterà il nome del nuovo “proprietario” come stimolo di interesse naturalistico e agronomico.
Invitiamo le scuole e gli interessati  a richiederle gratuitamente direttamente al gruppo R&B Agricoltura o per mail a regaloebarattoinagricoltura@gmail.com
Marco Damele
R&B Agricoltura

Pubblicità

Informazioni su Mauro Cappuccio

Segretario Generale Insieme per la Terra
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi