#Gravina in Puglia dice basta alle #multinazionali agroalimentari

La voglia del Km0 tra i cittadini e tra gli stessi Enti istituzionali continua a crescere giorno dopo giorno.
A Gravina in Puglia (BA) il Movimento Riscatto – Coordinamento No IMU sulle Terre e Municipi Rurali hanno insieme depositato in Comune una interrogazione urgente con risposta scritta relativa all’utilizzo di prodotti lattiero caseari presso le scuole pubbliche locali. La richiesta indirizzata al Dr. Valente Alesio, Sindaco della Città pugliese, e all’Assessore alla Pubblica Istruzione Gramegna Lucrezia è stata voluta fortemente dal Presidente del Movimento Riscatto Francesco Mastromarco.
E’ indispensabile fare prima un censimento su quanti e quali prodotti delle multinazionali e locali vengano distribuiti nelle mense ai nostri bambini e ragazzi così da poter privilegiare, nei prossimi appalti scolastici, il consumo di alimenti prodotti da Aziende locali ed ottenuti con materia prima prevalentemente della zona.
E’ indubbio che primaria deve essere la sensibilizzazione delle Istituzioni locali, più vicine alla gente, verso l’educazione ed il consumo di prodotti locali perchè custodi delle tradizioni, rispetto dell’identità culturale e motore della straordinaria economia agricola ed agroalimentare pugliese.
La nostra Associazione si è presa l’impegno giorni fa di far conoscere tutte quelle realtà comunali dove l’operosità locale della società civile e produttiva sta lavorando per far ripartire il nostro tessuto economico primario.

Dr. Nicola Gozzoli
Presidente Insieme per la Terra

Pubblicità

Taggato , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi