Otto Consiglieri Comunali pronti a difendere e valorizzare le produzioni locali. Chiesto un Consiglio straordinario con procedura d’urgenza. Mobilitata la Città virgiliana

Quello che si sta verificando a Mantova, patria di Virgilio e della dinastia gonzaghesca, è assolutamente straordinario sia dal punto di vista politico sia dal punto di vista socio-economico. Iniziamo con ordine.
Otto Consiglieri Comunali di minoranza di Forza Italia, Lega Nord e Lista Civica Paola Bulbarelli è, guidati dal Dr. Pierluigi Baschieri capogruppo FI hanno deciso di passare dalla teoria ai fatti. Dopo aver studiato ed esaminato il Regolamento per la tutela e valorizzazione dei prodotti tipici locali e per l’istituzione della De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine) della nostra Associazione hanno deciso di presentare una mozione congiunta per chiedere che la Comunità mantovana faccia proprio questo straordinario strumento per il rilancio del settore primario, secondario e terziario oltre alla difesa delle tradizioni locali. Vista la vicinanza del 29 settembre, data in cui Mantova riceverà ad EXPO il premio di capitale gastronomica europea, i Consiglieri hanno chiesto una convocazione straordinaria del Consiglio Comunale così da accorciare la tempistica burocratica e dare maggiore forza politica alla Città mantovana culla del rinascimento.

11993287_10207792789161773_5399063016147703040_n
Riportiamo in forma integrale tutto il comunicato stampa che il Dr. Pierluigi Baschieri, la Dr.ssa Paola Bulbarelli e l’Avv. Alessandra Cappellari hanno diffuso ai quotidiani locali.
Coerentemente con il programma elettorale del centro-destra mantovano, presentato ai cittadini durante la recente campagna elettorale, i gruppi consiliari lista civica Paola Bulbarelli e’, Lega Nord e Forza Italia sottopongono all’attenzione del Consiglio Comunale una mozione per favorire i prodotti agroalimentari locali attraverso l’istituzione del marchio De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine). Quest’ultimo è definibile come un marchio privato ad uso collettivo di proprietà esclusiva del Comune. Il De.C.O. fu una intuizione del noto e compianto enogastronomo e giornalista Luigi Veronelli, che alla fine degli anni ’90 iniziò un percorso di valorizzazione e promozione di quelle produzioni di nicchia, esclusive di un comprensorio comunale, che non avrebbero mai potuto ottenere i blasonati marchi di tipicità (DOP,IGP, etc.).
Un marchio nuovo, esclusivamente dedicato a prodotti locali di Mantova, che ha l’obiettivo di contraddistinguere la totale mantovanità di un prodotto enogastronomico generato nel territorio di Mantova. Lo stesso può essere assegnato anche ai prodotti artigianali non di natura enogastronomica.
Vogliamo fare un regalo ai produttori locali salvaguardando l’unicità del patrimonio enogastronomico locale prima del 29 settembre, data in cui la città di Mantova riceverà ad Expo 2015 il titolo di città leader gastronomica europea. Vogliamo, altresì, dimostrare loro che la valorizzazione di Mantova passa rigorosamente dall’agroalimentare, uno dei pochi settori produttivi che oggi riesce a reggere la crisi economica generale ed a creare ancora occupazione. Non dimentichiamo che il nostro territorio, tra le proprie vocazioni produttive, vanta un settore agroalimentare di tutto rispetto, uno dei primi in Italia.
Per assegnare questo marchio privato ad uso collettivo alle varie attività agricole insediate sul territorio di Mantova ed a tutti gli artigiani che quotidianamente si impegnano nella produzione e lavorazione dei prodotti tipici locali è necessario adottare un regolamento in grado di favorire l’istituzione di un registro pubblico per i prodotti agroalimentari tipici del territorio del Comune di Mantova. Questo regolamento è stato redatto da un pool di esperti, tra cui vari docenti delle facoltà di agraria italiane, a dimostrazione che nulla è improvvisato. Ad oggi sono già svariati comuni italiani che si sono dotati di questo strumento di tutela del patrimonio enogastronomico/agricolo e di marketing promozionale.
A solo titolo esemplificativo tra i prodotti che devono essere salvaguardati e promossi rientrano i tortelli, il latte, il grana padano, il classico risotto mantovano, il salame ed i vari dolci locali (sbrisolona, torta delle rose, elvetia, anello di monaco, etc..).
E’ vero che questo ambizioso progetto di marketing territoriale ed anche culturale se fosse esteso a tutti gli altri comuni della provincia avrebbe sicuramente una maggiore efficacia, l’obiettivo del centro-destra, che ha recepito il suggerimento dell’associazione “Insieme per la Terra” – diretta dal dr. Nicola Gozzoli, è far sì che il capoluogo sia da esempio e da apripista per tutti gli altri comuni mantovani in possesso di una vocazione ed una produzione agroalimentare importante.
A promuovere i prodotti locali, una volta adottato il regolamento ed istituito il registro dei prodotti locali, deve essere il Comune che attraverso iniziative ad hoc deve promuovere i prodotti mantovani De.C.O.
Il De.C.O. è sicuramente un segnale positivo a favore di tutte le piccole imprese che desiderano tutelare la tipicità dei propri prodotti, inoltre è un marchio in grado di favorire la promozione integrata e la commercializzazione dei prodotti mantovani.
Tutta l’Associazione Insieme per la Terra ringrazia la straordinaria disponibilità e serietà che tutti gli otto Consiglieri hanno dimostrato nei nostri confronti; auspichiamo vivamente che questo strumento possa incontrare il consenso anche di tutto il Consiglio Comunale di Mantova così da rispondere concretamente a tutte le esigenze della Comunità.

Dr. Nicola Gozzoli
Presidente Insieme per la Terra

Pubblicità

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento