A Verona le Associazioni si uniscono per dire BASTA!

Parlare di crisi economica, dopo la serata di ieri sera a Cerea (Verona), vuol dire parlare della nascita di un’azione comune delle varie categorie produttive per far ripartire il territorio. Finalmente agricoltori, artigiani, commercianti, piccoli imprenditori si sono riuniti non solo con l’intento di parlare dei loro problemi ma chiedendo concretamente ai Sindaci presenti di sostenere in ogni modo i prodotti locali partendo ovviamente da quelli agricoli. Obbiettivo dell’incontro è stato proprio quello di riunire tutte le forze della società civile e produttiva per fermare la moria di Aziende garantendo un futuro occupazionale e di rilancio economico per il territorio. Linea ampiamente condivisa è stata quella di iniziare e sviluppare azioni concrete partendo dal locale per poi proseguire, in un secondo momento, con il nazionale. L’incontro fortemente voluto ed organizzato dall’Associazione Azione Rurale ha messo in evidenza la tolleranza e l’avanzata del prodotto agricolo estero, europeo e non, da parte della classe politica che sembra totalmente indifferente o meglio comodamente sorda. Tra i Sindaci presenti ricordiamo Flavio Tosi di Verona, Paolo Marconcini di Cerea, Andrea Vecchini di Gazzo Veronese.

12122768_10208077359795861_4329537442284769524_nMolto importante è stata la presenza del Sindaco della Città scaligera Tosi che ha non solo immediatamente aderito all’iniziativa promossa da Azione Rurale ma ha anche garantito la sua totale disponibilità a sostenere tutti i prodotti italiani e quindi tutela occupazionale locale.
Tra i vari interventi della serata segnaliamo quello del Presidente della nostra Associazione Nicola Gozzoli e del Leader della Marcia del Riscatto Gianni Fabbris. Gozzoli oltre a confermare il pagamento dell’Imu agricola da parte dei pensionati smentendo lo spot delle bandiere gialle di Expo ha parlato delle grandi difficoltà nel trovare referenti istituzionali che conoscano e sappiano ascoltare le esigenze dell’agricoltura italiana. Il Presidente ha inoltre invitato i Sindaci presenti ad esaminare il Progetto per la tutela e valorizzazione dei prodotti tipici locali e per l’istituzione della De.C.O. (Denominazione Comunale di Origine) in discussione entro fine anno a Mantova; a breve verrà realizzato un gruppo di lavoro costituito da tecnici veronesi e dai Sindaci presenti all’incontro per verificare la potenzialità e l’applicabilità del Progetto principe di Insieme per la Terra. Fabbris, che con il suo tour della Marcia ha fatto tappa a Cerea, ha insistito sulla necessità di creare una rete agricola ed imprenditoriale per unire tutte le energie sviluppando azioni comuni e programmate con l’obbiettivo di ridare vigore a tutto il primario italiano; il leader del Riscatto ha invitato tutti i Sindaci presenti a partecipare alla manifestazione “Te lo do io il Made in Italy” programmata per il 31 di ottobre a Roma.
Il Leader di Azione Rurale Giorgio Bissoli ha promosso ed annunciato per il 13 novembre una imponente manifestazione a Verona per difendere il lavoro di tutte le categorie produttive realizzando un corteo che si snoderà per le vie della Città; nell’incontro di ieri sera tutti i Sindaci presenti hanno confermato la loro adesione.
Insieme per la Terra favorevole alla costruzione di una rete associativa ha aderito non solo alla manifestazione della Marcia del Riscatto fissata per il 31 ottobre a Roma ma anche a quella di Azione Rurale programmata per il 13 novembre a Verona.

Mauro Cappuccio
Segretario Generale Insieme per la Terra

Pubblicità

Informazioni su Mauro Cappuccio

Segretario Generale Insieme per la Terra
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi