Aspal Lazio, Giammatteo: i #coltivatori sono al collasso

La posizione, per noi assolutamente condivisibile, del Presidente Aspal Lazio Stefano Giammatteo, assunta nell’incontro sull’agroalimentare laziale è stata perfettamente descritta nell’articolo apparso su LatinaQuotidiano.

Solo qualche settimana fa il Governatore Zingaretti e l’assessore Hausmann a Latina hanno presentato il Piano di Sviluppo Rurale realizzato con i fondi messi a disposizione dall’Unione Europea. E all’Unione Europea arriva il duro attacco da parte del presidente di Aspal Lazio, Stefano Giammatteo, intervenuto nel corso del convegno dedicato alle problematiche del settore agroalimentare organizzato nei giorni scorsi da Noi con Salvini. “Quella che doveva essere la panacea per il nostro settore, è stata invece ciò che ci sta dando il colpo di grazia”, ha esordito Giammatteo, elencando tutte le criticità di cui a suo avviso è responsabile l’Unione Europea. Un altro attacco è stato riservato alle istituzioni italiane: “All’inizio degli anni duemila, abbiamo iniziato con l’accordo Green Corridor tra Italia ed Egitto, che ancora oggi è vigente ed ha fatto già molti danni al mercato ortofrutticolo italiano. Come se non bastasse, successivamente sono arrivati gli accordi tra la Comunità Europea e il Marocco, e quello con la Tunisia per importare circa 35 mila tonnellate di olio d’oliva nel continente europeo, ivi compreso l’Italia, senza dazi doganali. Bisogna ricordare – ha continuato Giammatteo – che gli agricoltori italiani hanno il costo del lavoro più alto d’Europa, la burocrazia più alta d’Europa ed infine dei disciplinari di produzione più rigidi rispetto a tutti gli altri paesi europei”.
Giammatteo ha evidenziato anche le mancanze della Regione Lazio, che ad esempio non ha risarcito i coltivatori di kiwi che hanno subito i danni della batteriosi negli anni passati. Infine, un ultimo attacco è stato riservato ai partiti: “Prima ci hanno ascoltato e poi ci hanno abbandonato al nostro destino, lasciandoci ai nostri problemi quotidiani senza trovare nessuna soluzione per risolverli”, ha detto. Infine, il Presidente di Aspal Lazio, pur ribadendo la neutralità dell’associazione rispetto alla politica, ha ringraziato gli organizzatori dell’evento: “Ci aspettiamo che da questo incontro, possa scaturire qualcosa di costruttivo per dare al più presto delle risposte immediate ai nostri agricoltori, ormai arrivati al collasso!”

Dr. Nicola Gozzoli
Presidente Insieme per la Terra

Pubblicità

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi