ConfLavoro: MARCHIO UNICO NAZIONALE E CERTIFICAZIONE D’ORIGINE E TIPICITA’ ITALIANA

MC: Questa sera Vi riportiamo una interessantissima iniziativa di ConfLavoro alla quale vogliamo dar voce:

MARCHIO UNICO NAZIONALE E CERTIFICAZIONE D’ORIGINE E TIPICITA’ ITALIANA

CONFLAVORO PMI da il via al rilancio del made in Italy

Rilanciare l’economia nazionale e sostenere lo sviluppo e l’export dei prodotti, delle produzioni e del globale dell’offerta nazionale garantendo nel contempo una importante ricaduta in termini occupazionali.

Per il perseguimento di questi strategici obiettivi finalizzati a favorire la più rapida ripresa

economica nel nostro paese viene dato il via alle iniziative legate all’introduzione del Marchio Unico Nazionale e della Certificazione d’Origine e Tipicità Italiana.

Quanto da più parti auspicato e sostenuto, quale imprescindibile passo per la valorizzazione e tutela dell’offerta nazionale, trova concreto riscontro in questi nuovi strumenti derivati direttamente dal programma primo classificato al bando Industria 2015 sul Made in Italy del Ministero dello Sviluppo Economico.

Con l’odierno accordo la CONFLAVORO PMI Confederazione Nazionale delle Piccole e Medie Imprese, associazione di categoria nazionale che raggruppa circa 35.000 imprese italiane attive nei diversi settori del Made in Italy, attraverso il Consorzio Nazionale di Orientamento e Crescita Imprenditoriale di sua diretta emanazione, diviene soggetto gestore per l’assegnazione del Marchio Unico Nazionale e della Certificazione Volontaria di Conformità d’Origine e Tipicità Italiana.

“Riprendiamo le parole di molti illustri esponenti del Made in Italy, del Ministro dell’Agricoltura Martina e dello stesso Primo Ministro Renzi che, della valorizzazione e promozione delle eccellenze italiane hanno fatto un vero e proprio cavallo di battaglia per sostenere lo sviluppo economico nazionale e garantire le più importanti ricadute occupazionali”.

Queste le affermazioni del Presidente Nazionale della Conflavoro Pmi Roberto Capobianco che evidenzia la funzione strategica del Marchio Unico Nazionale e della sua Certificazione per quella larga parte di imprese dei diversi settori che potranno certamente beneficiare di un programma di promozione capace di rendere immediatamente ed inequivocabilmente identificabile le qualità e gli intrinseci valori dell’offerta nazionale.

“Massima visibilità, recupero di buona parte di quell’astronomico valore economico, circa 60 miliardi di Euro, generato dalla contraffazione o clonazione di prodotti spacciati per italiani ed ancor più l’assunzione di un nuovo primato mondiale determinato dall’adozione di un Marchio Unico Nazionale commercialmente strategico per la conquista di ulteriori fette di mercato ed ancor più per meglio approcciare e soddisfare i target più elevati nei diversi mercati mondiali”.

Questa la visione strategica di Conflavoro Pmi che diviene un vero e proprio punto di riferimento per tutte quelle imprese veramente Made in Italy e che intende per questo, ed al di là dei particolari interessi corporativi, sviluppare tutte le possibili iniziative di coinvolgimento delle altre associazioni di categoria e degli organismi pubblici al fine di rafforzare ancor più la strategica funzione del Marchio Unico Nazionale e della sua Certificazione.

Marchio Unico Nazionale

Marchio Unico Nazionale

Fonte Articolo dal sito ConfLavoro.it

MC: Pensate a quante Aziende potrebbero trarre beneficio da questa operazione, migliorare l’indotto e avere una certificazione chiara del prodotto italiano, finalmente e facilmente identificabile in ogni parte del mondo, sotto un unico inequivocabile marchio.

Mauro Cappuccio
Segretario Generale
Insieme per la Terra

Pubblicità

Informazioni su Mauro Cappuccio

Segretario Generale
Insieme per la Terra

Taggato , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi