#Naturopatia con Francesca: #Frutta secca tutto l’anno

Perché è importante non solo in inverno

Una carrellata dei principali protagonisti di frutta oleaginosa ci può aiutare a scoprire tutte le preziose virtù di questi fantastici alimenti, adatti per i nostri spuntini e per la colazione.

Essendo molto calorica, la frutta “secca”, o meglio oleaginosa, è consigliata nelle merende, sia di grandi che piccoli, e quindi lontano dai pasti, non come spesso invece usiamo (erroneamente) a fine pasto.
Partiamo dalle noci Pecan, originarie del Messico, sono ora coltivate anche in Italia e soprattutto in Sicilia, si presentano con guscio liscio e sottile.
Utili nella prevenzione di disturbi cardiaci, sono un alimento altamente energetico poiché contengono alta quantità di lipidi “buoni”, perché sono in gran parte polinsaturi. Nello specifico sono ricche di acido alfa-che contribuisce a controllare il colesterolo cattivo (LDL) a favore di quello buono (HDL).
Ricche di antiossidanti inoltre, le Pecan possono aiutare a ridurre lo stress ossidativo e contrastare l’invecchiamento cutaneo e cellulare; per l’elevata quantità di arginina  inoltre contrasta i fenomeni dell’arteriosclerosi.
Tra le altre virtù : sali minerali (rame, zinco, ferro e fosforo), vitamine del gruppo B e vitamina E.

Le mandorle sono molto ricche di proteine, digeribili ed energetiche; con vitamine del gruppo B, vitamina E, grassi insaturi, magnesio, ferro, potassio, rame e fosforo.

Sono costituite per il 55% da grassi, il 20% da zuccheri, e il restante 25% da proteine.             

Le mandorle sono un alimento molto nutritivo ed equilibrato e possiamo introdurlo, se già non ne consumiamo, in momenti in cui abbiamo particolarmente bisogno di energia: gravidanze, convalescenze, attività sportiva, superlavoro fisico ed intellettuale.

La vitamina E insieme ai grassi insaturi contribuisce a ridurre la crescita della placca aterosclerotica nelle arterie.

Le noci Brasiliane sono ricchissime di vitamine, antiossidanti e minerali, ma di sono anche altamente caloriche, fortunatamente i grassi contenuti sono buoni perché mono-insaturi, come l’ acido palmitoleico e l’ acido oleico. Questi acidi aiutano ad abbassare il colesterolo LDL in favore del colesterolo HDL.
Anche quelle noci sono un’ottima fonte di vitamina E che è richiesta per mantenere l’integrità delle membrane cellulari di pelle e mucose, proteggendole dai dannosi radicali liberi. Le noci del Brasile hanno come maggior virtù livelli eccezionali di selenio. 100 g di noci brasiliane forniscono circa il 3485% della dose giornaliera raccomandata RDA classificandosi al primo posto tra gli alimenti con la più alta fonte naturale di questo minerale!! Solamente 2 noci al giorno forniscono una dose ottimale di selenio. Il selenio aiuta a prevenire le malattie coronariche, la cirrosi epatica ed ha potere antitumorale. Le noci brasiliane contengono anche altri minerali come il ferro, lo zinco, il magnesio, il calcio, il potassio ma anche moltissime vitamine del gruppo B essenziali per il buon mantenimento della salute generale del nostro organismo. Anche l’ olio di noci brasiliane, che viene usato soprattutto come emolliente nei massaggi, aiuta a mantenere la pelle ben idratata e protetta da secchezza e screpolature.

Anche le arachidi, ricche di grassi monoinsaturi, sono particolarmente indicate per contrastare alcune patologie derivanti da problemi cardiovascolari. Oltre ai grassi “benevoli” è bene sottolineare anche la presenza di alcuni antiossidanti, come l’acido oleico e il resveratrolo, in grado di avere un ruolo attivo nella prevenzione di alcuni tipi di tumore, inoltre la niacina, sostanza presente nelle arachidi, costituirebbe un valido aiuto per quanto riguarda la prevenzione dell’Alzheimer.

Le arachidi sono un legume altamente proteico ed energetico, utili nei casi di superlavoro, debilitazione e astenia; ottime anche per gli sportivi.

Le noci di Macadamia, originarie dell’Australia, sono tra i semi oleosi con più alto contenuto (70%) di acidi grassi monoinsaturi.
Molto nutrienti, ricchi di minerali (soprattutto calcio e fosforo) e vitamine A, B1 e B2, contengono flavonoidi (preziosi antiossidanti naturali) e elevate quantità di acido palmitoleico.

Le noci di Macadamia sono al momento oggetto di studi scientifici perché ritenute un vero e proprio elisir di lunga vita perché l’acido palmitoleico contenuto in questi frutti sembra avere degli effetti molto positivi sul metabolismo portando all’organismo benessere e longevità.
L’alto contenuto di questo acido è da considerarsi molto prezioso visto che è una sostanza quasi assente nella dieta mediterranea (è contenuto in quantità minime nell’olio d’oliva).

Contribuiscono a combattere i radicali liberi, quindi l’invecchiamento cellulare, e il colesterolo “cattivo”. Sono alleate della salute di fegato e muscoli e grazie al contenuto di fibre regolarizzano l’attività intestinale.

Francesca Perego
Naturopata Insieme per la Terra

Pubblicità

Informazioni su Mauro Cappuccio

Segretario Generale
Insieme per la Terra

Taggato , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi