Naturopatia con Francesca: Polenta in tavola!

Direttamente dalla preistoria un cereale di origini americane, sulle nostre tavole da sempre!

Il mais è un cereale, proprio come frumento, orzo, riso, segale, avena, etc.. è una pianta appartenente alla famiglia delle Graminaceae (o Poaceae che dir si voglia).

I chicchi di mais sono ricchissimi di amido e di fibre, una volta seccati e macinati danno origine ad una farina grezza; se raffinata, dalla farina di mais è invece ricavabile la maizena (o amido di mais). Il mais NON contiene glutine , quindi adattissimo per l’alimentazione del celiaco, ma indicato a tutti come una buona variante di cereale.

Alcune varietà di mais sono più ricche di zuccheri semplici, infatti vengono chiamate “mais dolce”.

Il paese d’origine è il Messico, dove addirittura si evidenzia la presenza nella coltivazione dai tempi preistorici.
In tutto il Sud America è ingrediente tipico ed indispensabile di praticamente tutte le ricette: dalle tortillas ai tacos, etc. ma è largamente presente anche in altre latitudini come in Africa, in Europa, dove è diventato un elemento primario nell’alimentazione, diventato una coltura sempre più importante, in Italia è il costituente basilare per la polenta.

Il mais è anche la materia prima essenziale nella produzione di pop corn, corn flakes, olio di mais (ricchissimo di acidi grassi polinsaturi Omega-6), il mais in chicchi può essere consumato bollito o arrostito o anche crudo.

Il mais, nelle sue varie forme, ha prevalentemente funzione glucidica ovvero di carboidrati, equivale quindi ad un primo piatto, piatto unico o di accompagnamento. Come tutti i cereali, ha una funzione nutrizionale prevalentemente energetica, il contenuto d’acqua è ridotto al minimo.

Mentre il mais confezionato in scatola è un prodotto idratato che perde in parte il valore energetico iniziale.

Scarso di lipidi, ha una buona componente di fibra alimentare, privo di colesterolo, contiene discrete quantità di potassio e buone porzioni di ferro. Contiene buone concentrazioni di tiamina (vit B1) e niacina (vit PP) meno disponibile, piccole quantità di vit. A, mentre l’olio di mais è ricco di vitamina E.

I prodotti a base di mais si prestano bene per il celiaco, in quanto non contengono glutine, ma è comunque opportuno ricordare che buone porzioni di questi alimenti apportano elevati carichi glicemici, sconsigliati nella dieta contro il sovrappeso e contro il diabete mellito tipo 2.
Mentre riempie i nostri campi di caldo oro nella tarda estate, sulla tavola di tutti ormai, si presta in molte ricette per riscaldare i palati in famiglia, come da tradizione nei freddi inverni.

Francesca Perego
Naturopata Insieme per la Terra

Pubblicità

Informazioni su Mauro Cappuccio

Segretario Generale
Insieme per la Terra

Taggato , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi