Naturopatia di Francesca – #Naturopatia e stress: i consigli più #naturali per la #rigidità dei muscoli

Lo stress è una problematica comune a tutti e pericoloso per la nostra salute. Se la rigidità muscolare non dipende da traumi pregressi importanti possiamo ricordare alcuni piccoli consigli.

Consigli pratici per ridurre lo stress

Di base unitamente allo stress che sicuramente porta con sé già un bagaglio sufficiente a coinvolgere il rilassamento dei muscoli ci dovremmo soffermare sull’acidità dei tessuti, su sudorazione eccessiva, su una circolazione insufficiente, sulla presenza o meno di attività fisica e sulla tensione emotiva che ci portiamo quotidianamente appresso.

Per cercare di limitare il più possibile l’asse dello stress, oltre che evitarne le cause (ma questo è più difficile da dirsi che a farsi) si possono correggere le seguenti abitudini:

  1. Alimentazione bilanciata e naturale qualitativamente valida, con alimenti quanto più sani possibile, escludendo tutte le forme di insaccati, limitando proteine di origine animale, privilegiando zuccheri e farine integrali a quelli raffinati, evitando cibi già pronti e merendine surrogate.
    Ampliare la scelta di frutta e verdura, soprattutto di stagione privilegiando quella contenente potassio e magnesio e di norma tutti i minerali in generale.
    Questo già ci aiuterà a limitare il danno da acidosi tissutale
  2. Depurazione: eliminare le tossine per ridurre l’ irritazione al sistema nervosa con piante e vitamine
    Riequilibrare e disintossicare le funzioni epatiche e tutte le tossine in circolo con tisane, composti fitoterapici (tarassaco, carciofo etc…)
    – drenare con acqua, quindi bere a sufficienza acqua (possibilmente con residuo fisso molto basso) evitando bevande dolcificate
    – integrare con i minerali come Potassio, magnesio e gruppo vitaminico B, soprattutto B6
    – per la tensione emotiva ed eventuale nervosismo generalizzato si dovrebbe invece considerare sia la strada della Floriterapia, sia la strada della Fitoterapia (come Biancospino, Passiflora, Tiglio..tante piante si prestano ottimamente ad un’azione sedativa/riequilibrante del sistema nervoso)
  3. Mens sana in corpore sano: via libera all’attività all’aria aperta
    Ricordarsi di concedersi regolarmente attività fisica per ossigenare i tessuti, eliminare le tossine, utilizzare i muscoli, scaricare le tensioni e lo stress oltre che, ancor più importante di tutti: liberare la mente
  4. Il massaggio un’ ottimo aiuto
    perchè non aiutarsi anche con dei massaggi olistici rilassanti?
    si trova un ampio bagaglio di massaggi, ma dobbiamo scegliere il più utile a noi e soprattutto il più utile ai nostri obiettivi.
    Un massaggio Olistico, un massaggio riflesso logico, un massaggio Thailandese o antistress..ecco che la gamma è veramente vasta!
    Generalmente tutti i massaggi drenano, se fatti con le dovute tecniche, e tutti i massaggi portano benefici, se chi ve lo dona è un esperto.
    Aiutiamoci con un massaggio in primis antistress: ci aiuterà a liberarci dalle prime sensazioni negativi di cui siamo carichi.
  5. Largo spazio alla Riflessologia plantare
    Non tutti conoscono anche questo modo per rigenerarsi e per riequilibrare quanto abbiamo sbilanciato con le abitudini sbagliate, ricordiamoci che farci toccare i piedi significa permettere di arrivare nel profondo di alcuni disturbi, allentare la presa, aprire le proprie porte e regalarsi una digitopressione utile a ristabilire il rapporto con noi stessi, ossigenare gli organi e la linfa!

Francesca Perego
Naturopata Insieme per la Terra

 

Pubblicità

Informazioni su Mauro Cappuccio

Segretario Generale Insieme per la Terra
Taggato , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi