Le malattie stagionali non conoscono più la convalescenza, spesso si fanno mantenendo sempre lo stesso ritmo 

Raffreddore, febbre tosse… ormai i malanni della stagione fredda si affrontano continuando con la propria routine, non si ha tempo di stare a casa a curarsi.
Questo però rallenta il tempo di recupero e sicuramente allunga il tempo di risposta del sistema immunitario nella guarigione, è una forzatura che il nostro organismo non sempre percepisce bene e di fatti ci sono poi spesso ricadute o peggioramenti.
Se proprio non possiamo permetterci una pausa, possiamo anticipatamente lavorare sul nostro sistema immunitario aiutandoci con un po’ di prevenzione senza attendere di ammalarci.
Lo stesso vale per una sana abitudine di mantenimento durante l’anno, da intensificare ovviamente nella fase acuta.
Come?Consumando yogurt, kefir, frutta e verdura, soprattutto vitamina C (pompelmi, arance, broccoli, kiwi…); ricordiamo anche di consumare buone quantità di tè verde (antinfiammatorio) a cui aggiungere miele, polline, pappa reale per una carica energetica in più.
Sono importanti in questo caso gli integratori di vitamina C, di echinacea, di alga spirulina, ribes nigrum, sambuco, propoli, prebiotici e probiotici, ma anche degli oligoelementi (minerali) che vengono in supporto del sistema immunitario come rame, oro, argento che sono ottimi.
Si, tutto vero! Rame, oro, argento.
Non solo i classici prodotti da banco ci possono aiutare, ma anche le miscele di oligoelementi e vitamine che, come antibiotici, antinfiammatori disinfettanti ed antiossidanti naturali aiutano le funzioni vitali delle cellule attaccate da virus e batteri.
Affaticamento, carenza di difese fisiologiche da infiammazioni e infezioni possono essere recuperati con una sana alimentazione e la giusta integrazione naturale.
Esistono in commercio una miriade di integratori e spesso fatichiamo a districarci tra i prodotti più pubblicizzati, sta al professionista consigliare quello più adatto alle esigenze, avendo chiaro il quadro di salute della persona.
Siamo tutti differenti, nonostante i sintomi siano gli stessi, la personalizzazione è alla base del vero benessere.

Francesca Perego
Consulente in Nutrizione e Nutraceutica, Naturopata
Insieme per la Terra

Pubblicità

Condividi su