I soldi degli SMS dei #terremotati? Probabilmente andranno ad #MPS!

In questi giorni, guardare il Telegiornale è diventato paradossale, si vedono cose che sono al limite della fantascienza. Vedere quello che succede in centro Italia è paragonabile alla sceneggiatura di un film dell’orrore o un thriller alla “Shining”, ma purtroppo questo film non dura un paio d’ore, non c’è la pubblicità in mezzo e nemmeno possiamo premere lo Stop sul telecomando. E’ tutto vero, gli animali e la gente muoiono davvero sotto il peso dell’indifferenza e dell’inefficienza della politica, troppo presa a litigare sulla legge elettorale, ad applaudire nel caldo Parlamento di Roma allo stanziamento di 20 miliardi di Euro, per salvare un covo di aguzzini, mezzi carbonari di sinistra e furbetti vari, dal nome Monte dei Paschi di Siena (per gli amici MPS, come esclamò un esponente di sinistra “Abbiamo una banca!!”, durante una conversazione telefonica). Nessuno di questi sciacalli in giacca e cravatta andrà in galera, figuriamoci, loro non hanno fatto niente di male, mica hanno evaso il fisco perchè non potevano pagare gli stipendi dei propri dipendenti, mica si sono dati fuoco davanti ad Equitalia perchè non potevano onorare un debito, che per loro sarebbe stato un quinto di uno stipendio mensile, loro hanno solo azzerato una Banca che in passato era un’eccellenza del nostro sistema creditizio italiano ed oggi non potrebbe erogare un prestito manco con i soldi del Monopoli. Per loro non ci sarà nessun giudizio e nemmeno hanno la buona creanza di dimettersi! Ma ci mancherebbe, ora arrivano 20 miliardi e siamo a posto!

Dicevo, guarda come il Governo ha scucito rapidamente non 20 milioni di Euro, ma 20 miliardi di Euro per salvare una Banca e (notizia di stasera), addirittura 30 milioni per le zone colpite dalla doppia sfortuna del terremoto seguita da una tempesta di neve mai vista prima, i vecchi che abitano in queste zone mai hanno patito una condizione come questa in tutta la loro vita.

Ma scusate, quando ci fu il primo terremoto, non avevano indetto la sera stessa una raccolta di fondi usando gli SMS?
Si, il 24 agosto stesso, ricordate bene! E quei soldi dove sono?

Ci risponde il giornale “La Stampa” con questo articolo del 19 u.s. “I 28 milioni donati con gli sms ai terremotati non sono ancora arrivati a destinazione”… Quale prova di fiducia abbiamo ancora bisogno per capire che è l’ennesimo esempio di cattiveria e bassa moralità al quale stiamo assistendo?

Il percorso non è nuovo, è già successo, come dicevo prima, presto ci si dimenticherà di quanto successo e quei soldi spariranno… o meglio, andranno nei 20 miliardi di Euro da dare a MPS! Così potranno prestarli ai terremotati che avranno i soldi per mettersi a posto la casa! Visto che sono arrivati a destinazione? Dovranno solo pagarci gli interessi e dovranno restituirli tutti ovviamente, ma saranno arrivati nelle zone terremotate!

E noi che pensavamo che finissero nelle capienti tasche di qualche Segretario di Partito furbetto… siamo proprio delle brutte persone, malfidenti! Avevano già pensato a tutto loro a Montecitorio!

Pensate, in una sola volta, sono riusciti a farci schifo e a farci diventare talmente diffidenti che la prossima volta non ci sentiremo più nella condizione di mandare quel benedetto SMS solidale, tanto sappiamo che NON arriverà a destinazione ed ancora una volta, a perderci sarà il nostro Paese.

Ancora una volta, per l’ennesima volta dirò: CHE SCHIFO!!!! VERGOGNA!!!!!

Mauro Cappuccio
Segretario Generale
Insieme per la Terra

Pubblicità

Informazioni su Mauro Cappuccio

Segretario Generale Insieme per la Terra
Taggato , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi