#Gasolio agricolo, la #burocrazia si allunga

Pensavate per caso che la telenovela del gasolio agricolo fosse finita? Mettetevi comodi così da evitare linguaggi per così dire “accesi”.
Dal 1 luglio 2016 in Lombardia cambierà metodo di ottenimento del libretto UMA. Ecco la procedura.
La domanda per il gasolio agricolo verrà sempre fatta dal vostro CAA ma cambierà il rilascio in quanto sarà di competenza degli UTR regionali. Dopo aver ritirato l’incartamento dovrete andare di persona all’UTR per consegnare il tutto, ovviamente con tanto di fila tipica di un qualsiasi sportello pubblico. Il problema più grande sono i tempi di attesa per avere il buono che variano da un minimo di 10/20 giorni fino ad un massimo di 60 giorni. Altra seconda fila per ritirare il buono tanto atteso.
E’ doveroso precisare che molti CAA, tra cui Confagricoltura e le associazioni dei contoterzisti, hanno intrapreso una protesta molta accesa; contrariamente inesistente è stata la protesta di Coldiretti e Cia.
Non sarà per caso che non si voglia erogare il gasolio spettante alle Aziende Agricole spingendole al distributore con conseguente notevole perdita economica?
Nell’era digitale la burocrazia invece di fare passi avanti ritorna indietro di circa vent’anni, oltre al consueto aumento di costi a carico dell’agricoltore di turno. 
E nelle altre Regioni? Alla prossima puntata!

Dr. Nicola Gozzoli
Presidente Insieme per la Terra

Pubblicità

Taggato , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi