Quando un #decreto suicida può spazzare via un intero settore

Stavolta ci siamo, i piani di distruzione di massa del nostro settore primario sono in essere, è inutile cercare di guardare oltre perché oramai abbiamo capito che è questo lo scopo del Governo; azzerare l’agroalimentare italiano per spianare la strada alla globalizzazione che arriva fortissima dalle ben note multinazionali del cibo, che oltre a distruggere il Pianeta (l’unico che abbiamo) con un’agricoltura OGM intensiva becera ed infame, farcita di pesticidi e fertilizzanti chimici, pensano solo al profitto sfrenato e quando trovano un ostacolo, lo schiacciano. Come? Quello che sta succedendo non può che esserne un esempio!

Avete letto l’articolo scritto dal nostro Presidente Nicola Gozzoli? Ve lo riporto qui.

Avete presente quale immane distruzione può causare un simile Decreto? Cosa può creare un Decreto che DEPENALIZZA chi truffa il consumatore?

Ecco un esempio: producono l’olio d’oliva e lo marchiano come italiano, ma di italiano c’ha solo il nome ed il 15% (forse) del contenuto (ed il resto è una miscellanea di oli di mezzo mondo)?
FA NIENTE!
Paga la “TANGENTE” amministrativa e continua a farlo con un altro prodotto (basterà cambiargli il nome), tanto il guadagno sarà ben superiore alla multa, il danno causato al Paese sarà enorme in termini di fatturato, indotto, immagine e quant’altro vogliate aggiungere!

Tutti i nostri cari marchi di qualità, già resi inutili dal TTIP di qui abbiamo già largamente parlato, saranno carta da gabinetto, si perché sarà quello l’unico uso ancora valido che potrete farne. Quanti soldi spesi per averli tra burocrazia e salatissimi conti di consulenti ed Associazioni di categoria ed un solo Governo disintegra in un giorno per aiutare gli “amici”.
La Xylella non aveva fatto abbastanza spazio al TAP e quindi è meglio dare al mercato il colpo di grazia.

Torniamo al Decreto, pensate cosa succederà quando i soliti furbetti potranno applicare lo stesso Decreto anche sul latte italiano, sul vino e su tutte le nostre eccellenze … l’effetto domino è iniziato, la caduta di ogni forma di tutela del nostro stupendo Made in Italy, sia in Italia che all’estero.

Mi sembra di averlo scritto non so quante volte: Paga e ti sarà redento ogni peccato, paga per ogni errore che fai, paga per ogni lavoratore non in regola anche se è impossibile metterlo in regola, paga, paga paga!

Ma il Governo Renzi, davvero non hanno pensato alle conseguenze dirette ed indirette? Sono incompetenti e ciechi oppure fa tutto parte di un piano studiato e dagli stessi applicato come un compito a casa dato dalla maestra?

P.S. Avete sentito parlare qualcuno delle nostre sovvenzionate e ben pagate Associazioni di categoria?

Credo che sia davvero arrivato il momento di fare qualcosa, ma tutti INSIEME, per noi e per i nostri figli.

Mauro Cappuccio
Segretario Generale
Insieme per la Terra

Pubblicità

Informazioni su Mauro Cappuccio

Segretario Generale Insieme per la Terra
Taggato , , , , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi