Radio Number One: i piccoli #produttori vengono portati in #EU da Insieme per la Terra

Nella puntata radiofonica di Radio Number One dal titolo “Buongusto“, il conduttore Claudio Chiari parla dell’iniziativa di Italia Terra Dop organizzata dall’associazione no profit Assitalsce e da Insieme per la Terra. Sicuramente portare i piccoli e medi produttori agricoli ed agroalimentari nelle maggiori Città dell’Unione Europea è un’iniziativa molto interessante ed innovativa, sopratutto considerando l’ingessatura che è stata costruita attorno al settore primario dalla politica sindacale nostrana. https://radionumberone.it/replay/number-one-4-you/insieme-la-terra Sono sicuro che alcuni di voi storceranno … Continua a leggere

Progetto Nazionale dice NO al CETA. E le altre forze politiche e sindacali ?

Giudicate voi ma i fatti dicono che l’unica forza politica scesa in piazza nella Capitale della Cultura 2016 e Capitale Gastronomica Europea è Progetto Nazionale. Mentre nel Parlamento Europeo Lega e M5S votavano contro il trattato commerciale Canada-UE, le sindacali italiane hanno fatto finta di nulla (chissà come mai!) o hanno definito il tutto un’opportunità (per chi?). Mentre la nostra becera politica era ed è occupata nelle lottizzazioni delle poltrone manageriali statali e nel sostegno … Continua a leggere

La UE approva un #regolamento che stabilisce più #controlli. Il costo ricadrà sul #produttore?

Una spirale di ottimismo relativamente alla rintracciabilità degli alimenti arriva dall’UE. L’articolo puntuale di Alessio Pisanò pubblicato su Agronotizie, permette di fare alcune riflessioni. I punti saldi del regolamento – La nuova legislazione Ue prevede prima di tutto che i controlli riguardino tutta la catena produttiva agroalimentare (dai mangimi agli alimenti, la salute e il benessere degli animali, la sanità delle piante e i prodotti fitosanitari, i prodotti Igp, il biologico e le Indicazioni di origine) e … Continua a leggere

L’etichettatura a semaforo distruggerà la #dieta mediterranea

L’articolo pubblicato in data 10 marzo su Teatro Naturale evidenzia chiaramente lo scontro politico ed economico in atto nelle Istituzioni europee per distruggere chiaramente la dieta mediterranea. Sconcertante è la sottomissione che alcuni settori associativi hanno intrapreso, nascondendosi dietro ad inesistenti e fantomatici interessi dei consumatori. Al cittadino europeo l’autorità politica deve garantire, in primis, il diritto alla salute ed alla corretta informazione agroalimentare; non deve essere in alcun modo fuorviato ed ingannato nelle sue … Continua a leggere

Dopo la #Brexit converrà fare la domanda #PAC ?

Dopo l’uscita della Gran Bretagna dall’UE gli agricoltori italiani si troveranno un’amara sorpresa: ridimensionamento dell’importo PAC percepito. Secondo l’articolo del Dr. Matteo Bernardelli non ci sono ombre di sorta ma solo amare certezze. Ora che fare? Ne varrà la pena continuare a fare la domanda PAC considerando i costi delle sindacali agricole e la giungla burocratica? A voi la risposta, a noi la certezza della fregatura ! Meno soldi per gli agricoltori Più che una … Continua a leggere

Terremoto: la #burocrazia supera l’immaginazione

Ieri l’Italia è stata ripresa dalla UE per i suoi magistrati, per i processi che sono troppi e lunghi, le prescrizioni e perché questi magistrati troppo spesso vanno in politica e poi tornano in Magistratura (pare fin troppo evidente ma da noi così non è, lo deve dire l’Europa). Oggi si è scoperto che tre elicotteri della ex Forestale sono fermi a Terni perché è in corso il passaggio (burocratico) dalla appunto ex Forestale ai … Continua a leggere

#CETA: trovato l’accordo con i valloni sul Trattato UE-Canada. Ora la parola al Parlamento del #Belgio. L’Italia dorme

Fiamminghi e valloni hanno trovato un accordo sul Ceta, il trattato di libero scambio tra Unione Europea e Canada. Un’intesa che ora dovrà essere ratificata dai Parlamenti belgi che dovrebbero riunirsi per votare tra venerdì e sabato. Una copia del documento, intanto, è stata inviata all’Ue, in particolare al presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, alla Commissione Europea e al Comitato dei rappresentanti permanenti. Il Ceta è “molto importante per le imprese e l’attività economica … Continua a leggere

CETA: La Regione belga della Vallonia dice NO all’accordo commerciale UE-Canada. I nostri #sindacati dormono ?

Per nostra fortuna ci sono Paesi in Europa che non si lasciano abbindolare da politici senza scrupoli che descrivono il CETA e il TTIP come la terra promessa dell’economia nostrana ! In Italia vige il silenzio dei nostri politici, abituati a firmare senza porsi nemmeno una domanda e con la schiena ricurva davanti agli sponsor del momento. Ma i sindacati agricoli che fine hanno fatto ? Sono talmente interessati del lavoro dei propri associati che … Continua a leggere

Insieme per la Terra porta i piccoli produttori nelle maggiori piazze europee

A Mantova, Capitale della Cultura 2016 nonché Capitale Gastronomica Europea 2017, è stato raggiunto un accordo tra la nostra associazione, rappresentata dal Presidente Nicola Gozzoli, e l’Associazione italiana per lo scambio culturale in Europa, rappresentata dal Vice Presidente Nazzareno Manzo, per portare i piccoli e medi produttori delle eccellenze agroalimentari italiane nelle maggiori piazze dell’Unione Europea. L’accordo è stato raggiunto in presenza dell’Avv. Rosanna Montecchi, fondatrice del Gruppo Acquisti Terreni (GAT), del Presidente dell’Istituto di … Continua a leggere

L’Italia dell’informazione #agricola distorta

Senza sosta, senza scrupoli, l’Italia dell’informazione agricola distorta continua a raccontare illusioni e bugie. Per commentare l’articolo del Corriere useremo le parole di Alessandro Riganelli, fondatore di Fitowell: “le visioni distorte, alterate, la lettura dei dati affidate a giornalisti impreparati, che non sanno leggere l’altro lato della medaglia. Una lettura trimestrale del pil in agricoltura. Come pesarsi solo dopo ferragosto. L’importante è il messaggio che si vuol far passare, condirlo con retorica e oscurare la … Continua a leggere